Uova in purgatorio: una ricetta veloce, facile, economica e squisita

Uova in purgatorio: una ricetta veloce, facile, economica e squisita

Uova in purgatorio: una ricetta veloce, facile, economica e squisita

Le uova sono un ottimo alimento, anche se si sta seguendo un regime dietetico o se si desidera seguire un’alimentazione sana. Contengono infatti vitamine e grassi buoni, che contribuiscono al benessere. “Ma devo consumare sempre uova sode o strapazzate?” mi chiedono spesso i miei pazienti. La risposta è no. Ci sono molte ricette sfiziose per proporre le uova in veste creativa e una di queste è la ricetta, originaria di Napoli, delle uova in purgatorio.

Le uova: facciamo chiarezza e aboliamo le false credenze

Molte persone credono che l’uovo sia un alimento da eliminare, o da consumare con parsimonia, perché grasso e ricco di colesterolo. In realtà, lo IEO (Istituto Europeo di Oncologia) smentisce. Secondo gli ultimi studi da loro riportati, è vero che in uovo ci sono 220 mg. di colesterolo ma:

  • il limite giornaliero di assunzione di colesterolo è stabilito a 300 mg.;
  • l’assunzione di colesterolo tramite l’alimentazione influisce solo in minima parte sul valore effettivo del colesterolo nel sangue di un individuo.

Quindi, in teoria, salvo diverse indicazioni mediche, si potrebbe consumare un uovo al giorno senza trasgredire alcuna regola della sana alimentazione. Inoltre, le uova sono fonte di proteine, ferro, zinco e vitamina B12.

Uova in purgatorio: la ricetta

uova in purgatorio

Uova in Purgatorio

Ingredienti (dosi in base al fabbisogno soggettivo)

  • uova fresche, di buona qualità;
  • pomodori pelati;
  • Parmigiano Reggiano;
  • olio EVO;
  • aglio (facoltativo, solo se piace);
  • sale, pepe, basilico a piacere.

Preparazione

  1. Fate imbiondire l’aglio in poco olio EVO e poi aggiungete i pelati. Salate, pepate e togliete lo spicchio di aglio.
  2. Create quattro buchi nel pomodoro e lasciatevi cadere l’uovo intero, rompendolo direttamente sulla padella.
  3. Fare cuocere a fiamma dolce, con coperchio, per circa 8 minuti. L’albume (il bianco) deve rapprendersi mentre il tuorlo (il rosso) restare semi-liquido.
  4. Quando le uova sono quasi cotte aggiungete il basilico.
uova in purgatorio

Risultato Finale

Servito con una fetta di pane casereccio (il toscano ha meno sale, ve lo consiglio) l’uovo in purgatorio diventa un piatto unico. In quanto abbiamo: le proteine dell’uovo, i carboidrati del pane, il pomodoro come verdura e l’olio di oliva come fonte di grassi buoni.

Proverete la mia ricetta delle uova in purgatorio? Aspetto i vostri commenti, i vostri suggerimenti e soprattutto le foto delle vostre creazioni!

Altre ricette potete trovarle qui, molte ricette e consigli sono estratti dal mio Libro/Ebook: BAMBINI A TAVOLA. QUASI UN GIOCO! qui per vedere il breve video.

Su Istagram trovate in foto il mio diario quotidiano, in questo album su Facebook, invece, trovate I piatti dei miei pazienti,

Per rimanere aggiornato su notizie di corretta alimentazione, salute e gustose ricette, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sui social network! insalata colori salute

facebook like logoInstagram-logosocial_youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.