Tisana alla menta, ecco come prepararla nel modo giusto

LA FRESCHEZZA DELLA MENTA

LA FRESCHEZZA DELLA MENTA

La menta è una pianta erbacea perenne che ha svariati usi come erba aromatica per insaporire i piatti, ma ha anche spiccate virtù curative; per questo fin dai tempi di Galeno veniva utilizzata come pianta medicinale.

E’ molto facile da coltivare nel vostro giardino o in un vaso nel terrazzo di casa per avere le deliziose foglie sempre a portata di mano, ricche sali minerali, vitamine ed antiossidanti; va annaffiata abbastanza spesso e predilige zone ombrose e leggermente umide.

Tutte le varietà di menta sono caratterizzate da foglie lanceolate ricoperte da una sottile peluria di colore verde brillante; i fiori: bianchi, rosa o viola, crescono in estate raccolti in spighe. La raccolta per uso medicinale è da farsi quando la pianta è completamente fiorita (tra giugno e settembre), per poi essiccarla in luogo fresco e arieggiato.

La menta piperita è tra le più conosciute tra le numerosissime specie, che si ibridano spontaneamente; da essa si estrae un olio molto usato nelle industrie dolciarie, nell’industria dei liquori ed in farmacia.

Le proprietà terapeutiche delle foglie di menta sono dovute all’olio essenziale in esse contenuto, di cui  il mentolo ed il mentone sono i due costituenti principali. Hanno effetti spasmolitici (dell’apparato digerente, ma anche respiratorio), antifermentativi, carminativi, coleretici; decongestionanti e balsamici (poiché fluidificano le secrezioni delle vie aeree); rinfrescanti, blandamente analgesiche, antipruriginose ed antisettiche (per uso esterno).

Gli utilizzi di questa pianta prevedono la cura di disturbi gastrointestinali e delle vie biliari, della sindrome dell’intestino irritabile e la fermentazione intestinale, sotto forma di tisane, decotti o preparati che trovate erboristeria.
Per affezioni catarrali e flogosi delle vie aeree superiori sono efficaci le inalazioni dei vapori ottenuti ponendo le foglie in acqua bollente o l’impiego di unguenti e suffumigi che le contengono.

Evitare in caso di gravidanza o allattamento, di ulcera o ernia iatale, poiché può aumentare le secrezioni gastriche, e di calcoli biliari o nefriti.

infuso menta tisana proprietàTisana alla menta
Ecco come preparare una tisana alla menta, digestiva e tonificante:

lasciate in infusione per quindici minuti due cucchiaini di fiori e foglie di menta essiccati per ogni tazza, poi filtrate prima di bere. Potere consumarne alla temperatura preferita fino a 500 ml al giorno, limitandola nelle ore serali per evitare insonnia.

 

Immagini: dangerdame.com – www.becomegorgeous.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.