Etichette alimentari/2: come leggere la tabella nutrizionale

ETICHETTE ALIMENTARI/2. LA TABELLA NUTRIZIONALE: COME INDENTIFICARE GLI INGREDIENTI NASCOSTI

ETICHETTE ALIMENTARI/2. LA TABELLA NUTRIZIONALE: COME INDENTIFICARE GLI INGREDIENTI NASCOSTI

Dopo avere valutato la lista degli ingredienti (di cui ho parlato qui) accingiamoci a leggere la tabella nutrizionale, da cui ricaveremo le informazioni sul contenuto calorico e nutritivo dell’alimento, riferendosi a 100 g/100 ml dell’alimento, o alla singola porzione.

Sono obbligatorie indicazioni su:
• valore energetico,
• grassi,
• acidi grassi saturi,
• carboidrati,
• zuccheri,
• proteine,
• sale,
ma possono essere integrate da altre indicazioni, come per esempio la presenza di fibra o di acidi grassi polinsaturi.

Per verificare la bontà degli alimenti, alla prossima spesa inforcate gli occhiali – se ne avete – e preparatevi a confrontare il vostro possibile acquisto con altri. Non soffermatevi solo sulle calorie, ma soprattutto sugli ingredienti, che dovrebbero essere il meno possibile.

Non lasciatevi influenzare troppo dai claim salutistici e preferite i cibi integrali (autentici), con pochi zuccheri (qualsiasi essi siano), evitate olio di palma e grassi idrogenati e moderate gli additivi. Se però alcuni ingredienti fossero distribuiti in varie forme, come abbiamo visto qui, potrebbero non risultare tra le sostanze più presenti, che sono ai primi posti nella lista degli ingredienti. Per individuare se un prodotto sia effettivamente sano, confrontate le tabelle nutrizionali di diversi alimenti. Quale contiene la maggior quantità di zuccheri? (calcolate che 5 grammi di zucchero equivalgono ad un cucchiaino). E quale contiene meno grassi saturi, additivi e sale?

Poi, in seconda battuta, confrontate prezzo a parità di peso (netto), la modalità di conservazione e l’origine del prodotto: altri dettagli importanti.

Tra i prossimi articoli, poi, troverete confronti tra vari alimenti. Buoni acquisti e occhio alla spesa!!

Molte persone hanno sicuramente sentito parlare del Viagra, ma non sono veramente sicuri di cosa aspettarsi quando lo prendono tadalafil generico in farmacia

Comments (1)

  1. Pingback: LA SALUTE PARTE DALLA SPESA -  Annamaria Acquaviva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.