Chia Pudding, il budino ai semi di Chia -  Annamaria Acquaviva

Chia Pudding, il budino ai semi di Chia

Chia Pudding, il budino ai semi di Chia

Oggi vi propongo il Chia Pudding, una ricetta deliziosa, velocissima da preparare e molto amata dai miei pazienti, perché adatta sia per la colazione che per uno spuntino rinfrescante.

Chia Pudding

Chia Pudding

IL MIO CONSIGLIO DI DIETISTA

Vi propongo una ricetta con i semi di Chia, perché sono ricchi di proprietà. Contengono, infatti, un grande quantitativo di fibra (34%), che conferisce loro la capacità di assorbire acqua fino a 15 volte il proprio peso e posseggono un buon contenuto proteico e di minerali quali calcio, ferro e selenio. Una porzione è in grado di fornire circa un terzo del fabbisogno giornaliero di selenio, un oligoelemento essenziale che protegge le cellule dallo stress ossidativo e coadiuva il mantenimento della salute del sistema immunitario, della funzione tiroidea, cardiovascolare e cerebrale.

Inoltre, i semi di Chia sono ricchi di acidi grassi omega-6 (acido linoleico) e omega-3 (ALA: acido alfa-linolenico), grassi essenziali, non sintetizzabili dall’organismo e perciò da introdurre necessariamente con la dieta. Dai semi di Chia sono stati isolati anche diversi polifenoli, tra cui apprezzabili quantità di quercetina, fitocomposto particolarmente utile al sistema cardiovascolare.

Ingredienti

  • 20 g di semi di Chia.
  • 100 ml di latte, io lo prediligo vegetale (mandorla o cocco).
  • Frutta, scaglie di cioccolato fondente, mandorle o cereali (secondo il vostro gradimento).
Semi di Chia

Semi di Chia

 

Preparazione

  1. Unire tutti gli ingredienti.
  2. Mescolare bene.
  3. Coprire e riporre in frigorifero per almeno un paio d’ore (meglio 4-6 o tutta la notte).

Come vi è riuscita la ricetta? Mandatemi le vostre foto!

FONTI

Smartfood: Programma in scienze della nutrizione e comunicazione dell’Istituto Europeo di Oncologia.

IEO – Banca Dati di composizione degli Alimenti (BDA).

Changes in inulin and soluble sugar concentration in artichokes (Cynara scolymus L.) during storage. Leroy G et al, Journal of the Science of Food and Agriculture, 2010.

Effect of domestic cooking methods on the total antioxidant capacity of vegetables. Pellegrini N et al, International Journal of Food Sciences and Nutrition, 2009.

Influence of Cooking Methods on Antioxidant Activity of Vegetables. Jiménez-Monreal M et al, Journal Of Food Science, 2009.

 

Altre ricette potete trovarle nel mio Libro/Ebook: BAMBINI A TAVOLA. QUASI UN GIOCO! guarda il video

Per rimanere aggiornato su notizie di corretta alimentazione, salute e gustose ricette, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sui social network!

facebook like logoInstagram-logosocial_twitter_button_bluesocial_youtube

Comments (3)

  1. Avatar

    Dottoressa le chiedo, la ricetta del chia pudding x quante persone è?
    Altra domanda:
    X un diabetico può andare bene sostituire lo zucchero con la stevia? La ringrazio

    • Dr. Annamaria Acquaviva
      Dr. Annamaria Acquaviva - Rispondi

      Buongiorno Sabrina, la ricetta del Chia Pudding è per due persone. Per quanto riguarda il secondo quesito, l’estratto di stevia, dolcificante naturale acalorico, pare sia tra le migliori alternative tra i dolcificanti per diabetici dopo che l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) ha approvato l’utilizzo in Europa come additivo alimentare e ne ha stabilito la non cancerogenicità (alle dosi di 4mg/kg/giorno). Tieni conto, però, che la stevia non sempre ha un retrogusto piacevole negli alimenti e quindi ti posso consigliare di usare, in alternativa a questo dolcificante, il miele, ma sempre con dosi minime.
      Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.