Cesto di Natale sano e sostenibile: tante idee su come realizzarlo

Cesto di Natale sano e sostenibile: tante idee su come realizzarlo

Cesto di Natale sano e sostenibile: tante idee su come realizzarlo

E in un batter d’ali è arrivato un altro Natale, con la sua splendida atmosfera. Luci, aria frizzante, luminarie e mercatini colorano le nostre città e ci infondono la voglia di condividere stati d’animo positivi con le persone a cui vogliamo bene. Quello che manca, però, sono le idee su cosa di regalare ai nostri amici e cari. Qualcosa che risulti gradito e utile ma che comunichi anche l’affetto e l’amicizia che proviamo per loro. Cosa c’è di meglio che realizzare un cesto di Natale sano e sostenibile, scegliendo personalmente tutti i prodotti con cui confezionarlo anziché acquistarne uno dozzinale e commerciale?

Cesto di Natale sano: cosa metterci dentro?

In genere, il classico cesto di Natale confezionato contiene sempre i soliti prodotti: pandoro o panettone, una bottiglia più o meno pregiata, torrone e qualche prodotto di gastronomia tipico delle feste invernali o della tradizione. Alcuni sono veramente belli, ricchi e scenografici ma qual è il rischio?

  • Non tutti i prodotti presenti nel cesto potrebbero essere graditi al destinatario.
  • Alcuni alimenti tipicamente natalizi non sono adatti a chi ci tiene a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Se vogliamo fare davvero un regalo “pensato” e “sentito”, personalizzato per qualcuno a cui vogliamo bene, perché non realizzare un cesto di Natale sano? Scegliendo con cura ogni singolo prodotto sulla base dei gusti e delle esigenze della persona alla quale andremo a regalarlo. Un pensiero che aggiunge sicuramente un surplus affettivo e di attenzione al nostro presente e che lo renderà speciale.

I prodotti giusti per il cesto di Natale sano

cesto di natale sano

Frutta Secca

Qualche idea per realizzare un cesto di Natale sano e sicuramente gradito? Il primo consiglio è quello di puntare moltissimo sulla qualità anziché sulla quantità. Scegliamo prodotti di ottima fattura, tenendo in alta considerazione i gusti personali del destinatario del nostro cestino. E non dimentichiamoci l’estetica: l’occhio vuole la sua parte, sempre!

Ecco qualche idea!

  • Frutta fresca. Oltre a dare colore e aiutarci a rendere il nostro cestino natalizio bello e scenografico, la frutta è un ottimo alimento. Soprattutto in questi periodi in cui si tende tutti a concedersi qualcosa in più a tavola. Arance e mandarini, con il loro bellissimo arancione, daranno una pennellata di colore e allegria al nostro cesto. E, perché no, soprattutto al Sud dove è più facile trovarne ancora di stagione, limoni e cedri. Gli agrumi sono ricchi di vitamina C, una sostanza molto utile al nostro organismo, soprattutto in inverno, quando l’influenza è sempre dietro l’angolo!
  • Frutti esotici. Un  bell’ananas, qualche papaya, un mango. Sono frutti che si ricevono in regalo sempre molto volentieri perché da noi sono ancora considerati “rari”. Invece contengono molti principi nutritivi importanti e sono un buon pretesto per stimolare anche i bambini a superare la diffidenza e assaggiare alimenti nuovi.
  • Frutta secca. Mandorle, noci, nocciole, anacardi. Protagonisti assoluti delle tavole natalizie, tipici della tradizione e apportatori di grassi buoni.
  • Parmigiano Reggiano. Un’eccellenza che ci invia tutto il mondo, una fonte proteica di alta qualità, da consumare grattugiato per insaporire zuppe e primi piatti o da sfoggiare in cubetti per antipasti d’eccezione.
  • Olio. Anche in questo caso, l’olio EVO italiano è un orgoglio nazionale. Ricco di grassi buoni e di antiossidanti, delizioso in tutte le ricette e le sue varianti. Una bottiglia di olio italiano pregiato, meglio se ottenuto da spremitura a freddo, sarà sicuramente un regalo più che apprezzato.
  • Grani antichi. Purtroppo ancora poco usati nella tipica cucina italiana ma rappresentano una ricchezza nutrizionale che sposa anche l’eleganza e la raffinatezza dei piatti che si possono preparare utilizzandoli. Sono meno raffinati e hanno un sapore particolare, che rende originali e speciali anche le ricette più semplici. Inoltre, sono più digeribili pur restando un’ottima fonte di carboidrati e di energia.
  • Legumi. Anche questi protagonisti della tradizione. Basti pensare alle classiche lenticchie che si usa preparare a Capodanno per “attirare la fortuna” per l’anno in entrata. Fagioli, ceci, lenticchie, con i quali preparare ottime zuppe o primi piatti perché, ricordiamolo, i legumi abbinati ai cereali diventano fonte di proteine nobili.

cesto di natale sano

Nessun dolce nel cesto di Natale sano?

Natale, si sa, è anche l’occasione per deliziare il palato con qualcosa di dolce. E, naturalmente, nessun alimento va demonizzato o scartato a priori. Il trucco sta nello scegliere i prodotti qualitativamente più validi. Un esempio? La cioccolata, ormai approvata anche dal Ministero della Salute. Meglio se fondente, almeno al 72%. Un quadretto di fondente non solo “non fa male” ma agisce positivamente sull’umore, dà carica, appaga il palato ed evita di cedere a tentazioni meno salutari.

cesto di natale sano

Cioccolato Fondente

Un pensiero anche all’ambiente

C’è da fare un’altra riflessione. Nel periodo natalizio bisognerebbe tutti dedicare un attimo a pensare all’ambiente. Quanta plastica, carta da regalo, scarti di packaging si producono in più in questi giorni rispetto al resto dell’anno? Laddove possibile, allora, dimostrare sensibilità per l’argomento è davvero un valore aggiunto. Come fare per rendere il cesto di Natale sano anche sostenibile?

  1. Scegliere un cesto di vimini che, una volta svuotato dai prodotti gastronomici, possa essere riutilizzato e diventare un bel complemento d’arredo.
  2. In alternativa, scegliere una confezione di cartone riciclabile.
  3. Scegliere dei prodotti dai packaging semplici e, possibilmente, riciclabili. Sì a carta, cartone, vetro.
  4. Se possibile, abbinare al cesto un biglietto acquistato da qualche fondazione che si occupa di eco-sostenibilità e i cui proventi, magari, andranno in beneficenza a qualcuno di meno fortunato.
cesto di natale sano

Buon Natale!

E voi? Vi piacerebbe ricevere un cesto di Natale di questo tipo dalle persone che amate? State pensando ai regali di Natale? Cosa sceglierete?

Per rimanere aggiornato su notizie di corretta alimentazione, salute e gustose ricette, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sui social network! insalata colori salute

facebook like logoInstagram-logosocial_twitter_button_bluesocial_youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.