Castagna: un frutto glutenfree col sapore d'autunno

Castagna: un frutto glutenfree col sapore d’autunno

Castagna: un frutto glutenfree col sapore d’autunno

In questo periodo, molti miei pazienti  in ambulatorio mi chiedono se possono mangiare le castagne. Il dubbio nasce dal fatto che, pur essendo frutti di stagione e prodotti tipici del territorio italiano, la castagna è un alimento piuttosto calorico. Tuttavia, se non esistono controindicazioni particolari, inserisco la castagna nella dieta dei miei pazienti. Infatti, la castagna e la sua farina sono ricche in fibre e prive di glutine, adatte quindi nei protocolli che lo escludono. Per essere certi non siano presenti contaminazioni, è bene acquistare sempre farina di castagna che riporti sulla confezione il simbolo della spiga barrata, come raccomanda AIC, “Associazione Italiana Celiachia” a chi deve escludere glutine dall’alimentazione.

La castagna

castagne, castagnaccio

La castagna è un frutto ricco di amido e di fibra.

Le castagne sono i frutti del castagno, da non confondere con l’ippocastano che produce solo semi, un albero tipico dei boschi italiani, soprattutto quelli dell’entroterra. A differenza di altri frutti, la castagna vanta un maggior apporto di proteine. Questa è la prima considerazione da fare su questo frutto versatile, delizioso e che profuma d’autunno.

castagna

http://nut.entecra.it/646/tabelle_di_composizione_degli_alimenti.html?idalimento=008520&quant=100

Come potete vedere dalla tabella , la castagna contiene il 7% di proteine ogni 100 grammi, un dato superiore rispetto alla maggior parte della frutta e della verdura.

Proprietà Nutrizionali della castagna

La tabella del CREA – Alimenti e Nutrizione evidenzia che la castagna è soprattutto:

  • ricca di amido
  • ottima fonte di potassio (500 milligrammi per 100 grammi), utile in caso di crampi muscolari frequenti e di ipertensione
  • limitato apporto di grassi
  • sono fonte di fibra, soprattutto insolubile
  • contengono aminoacidi essenziali

E’ importante comunque non eccedere nelle porzioni. Sia per controllare il peso corporeo, dato l’apporto calorico, sia in caso di gonfiori addominali, colite o gastrite. Infatti, l’amido crudo o poco cotto è digeribile con difficoltà (le caldarroste non si cuociono mai in modo perfettamente uniforme). E gli oligosaccaridi contenuti nelle castagne, non sono scissi  dagli enzimi e fermentano nel colon.

Possiamo quindi concludere che sì, la castagna è un frutto calorico, ma ricco di fibra. Quindi, con moderazione e inserite in un protocollo alimentare sano e ben bilanciato, si possono gustare.

Come consumare le castagne?

castagna

La castagna è un frutto versatile in cucina

La castagna è un frutto versatile, che può arrivare sulle nostre tavole in svariate versioni. Il tipico cartoccio di caldarroste da strada è una leccornia che, ogni tanto, ci si può concedere. Inoltre, le castagne possono essere cotte al forno o cucinate bollite. Non solo. Si possono utilizzare per valorizzare e rendere più particolari molte ricette di secondo a base di carne e pesce. Infine, con le castagne si prepara anche la farina, che serve per realizzare dolci e biscotti dal sapore gradevole e un po’ diverso da quello del classico dolce per la colazione.

Qual è la porzione corretta di castagne?

Se desiderate consumarle come spuntino: la porzione è di 40 g di castagne, così possono sostituire una porzione di frutta.

Se invece desiderate consumarle al pasto potete sostituirle alla parte di carboidrati complessi della cena: 40 g di pane o 70 g di pasta corrispondono a circa 90 g di castagne.

Vi piacciono le castagne? Come le cucinate solitamente? Avete qualche suggerimento goloso da condividere? Aspetto le vostre ricette e le vostre foto!

Per rimanere aggiornato su notizie di corretta alimentazione, salute e gustose ricette, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sui social network! salute

facebook like logoInstagram-logosocial_twitter_button_bluesocial_youtube

Contagocce sildenafil 25 mg prezzo in farmacia, 20mg – i file ottenuto il tadalafil tadalafil generico in farmacia è disponibile in originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.