CARCIOFI ALLA ROMANA SMART -  Annamaria Acquaviva

CARCIOFI ALLA ROMANA SMART

CARCIOFI ALLA ROMANA SMART

Al mercato ho comprato dei bellissimi carciofi per darli a mio suocero che ne fa una buonissima ricetta. Dei carciofi si dice che si mangiano i fiori, ma fanno anche tanto bene le foglie perché in esse è contenuta una sostanza, la cinarina, che ha effetti benefici a livello epatico.

IL MIO CONSIGLIO DI DIETISTA

Vi propongo i Carciofi alla Romana in versione Smart perché sono ricchi di acqua e poveri di grassi, per questo sono detti alimenti ipocalorici. Inoltre, i carciofi sono ricchi di fibra, in particolare l’inulina, che ha effetto prebiotico, cioè raggiunge inalterata il colon perché non esistono enzimi in grado di digerirla. Nutre anche i batteri benefici, quindi i lactobacilli e i bifidobatteri che hanno effetto positivo sull’organismo. Ricordate quali sono i mesi ideali per consumare questo alimento ottimo? Qui il mio articolo sulla stagionalità di frutta e verdura.

Diversi studi hanno dimostrato che l’effetto antiossidante dei carciofi si mantiene sia con la bollitura in acqua, sia con  la cottura a vapore e addirittura anche con la frittura (naturalmente il metodo da consigliare è sempre quello più delicato. La frittura non è bandita, ma ricordate di non farla troppo spesso! Qui il metodo per la frittura ideale.)

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 carciofi Mammole.
  • 1 mazzetto di menta o mentuccia oppure prezzemolo.
  • 60 ml di olio EVO.
  • 1 limone.
  • 1 spicchio di aglio (nell’articolo la variante senza).
  • Pepe nero q.b.
  • Sale fino q.b.
  • 250 g di acqua.
Carciofi alla Romana Smart

Eccomi col mio mazzo di carciofi!

Preparazione:

  1. Per preparare i carciofi alla romana innanzitutto iniziare a tagliare il limone a metà.
  2. Poi riempire una ciotola piuttosto capiente con dell’acqua e spremere all’interno il mezzo limone; strofinare la parte restante sulle mani, in questo modo non si anneriranno durante la pulizia dei carciofi.
  3. Prendere i carciofi e iniziare ad eliminare le foglie più esterne strappandole con le mani.
  4. Tagliare poi la parte finale del gambo e la punta del carciofo. Con le mani allargare il carciofo e utilizzando un coltellino, o uno scavino, incidere anche la parte centrale in modo da eliminare la barbetta interna.
  5. Pelare anche il gambo e arrotondare la parte finale utilizzando un coltellino affilato. Posizionare il carciofo all’interno dell’acqua con il limone e proseguire cosi anche per gli altri. Dopo di ciò, tenere da parte il tutto e nel frattempo cominciare ad occuparsi del ripieno.
  6. Prendere la menta, tagliare le foglie a coltello, senza triturarle troppo. Sbucciare l’aglio, tagliarlo a fettine e poi tritarlo. Dopo averlo unito alla menta, aggiungere un pizzico di sale, il pepe nero e mescolare il composto. Se non gradite l’aglio, potete ridurlo fortemente o eliminarlo, sostituendolo con pane grattugiato di buona qualità (con glutine o senza secondo quello che usate). Scolare i carciofi e utilizzare il mix appena preparato per farcirli.
  7. Dopo di ciò, massaggiare i carciofi con sale e pepe disposti sul tagliere e man mano trasferirli capovolti in un tegame. Versare poi sia l’olio che l’acqua. Dovranno essere coperti fino all’inizio del gambo.
  8. Coprire con un coperchio  e cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce. A questo punto risulteranno teneri e pronti da servire ancora caldi.

Come sono riusciti? Mandatemi le vostre foto!

FONTI

Smartfood: Programma in scienze della nutrizione e comunicazione dell’Istituto Europeo di Oncologia.

IEO – Banca Dati di composizione degli Alimenti (BDA).

Changes in inulin and soluble sugar concentration in artichokes (Cynara scolymus L.) during storage. Leroy G et al, Journal of the Science of Food and Agriculture, 2010.

Effect of domestic cooking methods on the total antioxidant capacity of vegetables. Pellegrini N et al, International Journal of Food Sciences and Nutrition, 2009.

Influence of Cooking Methods on Antioxidant Activity of Vegetables. Jiménez-Monreal M et al, Journal Of Food Science, 2009.

Altre ricette potete trovarle nel mio Libro/Ebook: BAMBINI A TAVOLA. QUASI UN GIOCO! guarda il video

Per rimanere aggiornato su notizie di corretta alimentazione, salute e gustose ricette, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sui social network!

facebook like logoInstagram-logosocial_twitter_button_blue

Comments (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.